SENSATI VANEGGIAMENTI

Pubblicato: 17 settembre 2008 in Vita Vissuta

Questa mattina ho visto un cane che attraversava un ponte, e la cosa mi ha profondamente impressionato.

Niente di che: un bastardo di cane spelacchiato che attraversava un ponte pedonale di dieci metri al massimo.

Ma quella visione mi è rimasta impressa. Andando in ufficio non potevo fare a meno di ripensare al cane, al ponte, e a tutto quanto quell’attraversamento avesse potuto significare.

Mi chiedevo in continuazione cosa ne potesse sapere il cane di un ponte. Come avrebbe fatto ad attraversare senza il ponte. Se fosse stato consapevole dell’esistenza del ponte, delle due rive del canale o, quantomeno, della propria stessa esistenza.

Messo piede in ufficio ho dimenticato tutto, ma sono certo che la risposta a quelle domande potrebbe significare molto per l’umanità.

O magari no.

Annunci
commenti
  1. LaProf ha detto:

    Tu non ti annoi mai, eh?

  2. Lo ha detto:

    Il cane non pensa, fa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...