NEW MOON – THE TWILIGHT SAGA – NUOVO CAPITOLO, NUOVO DELIRIO

Pubblicato: 24 novembre 2009 in Passioni

Credo di non dire niente di sconveniente svelando che Bella Swan, una Kristen Stewart super-sciatta, non muore in New Moon, secondo capitolo della Twilight saga di Stephenie Meyer.

Rivelo forse qualcosa, a chi ha commesso l’ingenuità di non aver ancora visto New Moon, invece, raccontando che, per una bella oretta di film, la vita di Bella viene attentata una notevole quantità di volte e in una significativa quantità di maniere. Nell’ordine, se non ricordo male: 1) da un vampiro buono (no, non Lui, ma quello che assomiglia a Edward Mani di Forbice) quando si taglia un dito col nastro di un pacco regalo; 2) da un vampiro-rasta cattivo che la vuole ammazzare con uno schiaffone; 3) da una vampira cattiva sott’acqua; 4) da un licantropo buono-ma-incazzoso; 5) da se stessa, in svariate stupide maniere; 6) da una congrega di vampiri-magistrati gelosi delle sue qualità umane.

La prima parte del film, sintetizzando, racconta della caduta in depressione di Bella, che non sorride proprio mai, e di tutti i non muore per un pelo che scongiurano la fine della saga al capitolo due anziché al capitolo quattro. Ma nel complesso il primo tempo non è che lasci proprio senza fiato. Edward Cullen ha poche scene e, a costo di farmi odiare dall’intero genere femminile, non posso fare a meno di constatare che in alcuni profili sembra che Robert Pattinson abbia la testa quadrata. C’è un sacco di Jacob Black, invece, interpretato ancora da Taylor Lautner che, pur di riavere la parte già interpretata in Twilight, deve essersi allenato in un Gulag Sovietico, sotto la supervisione Hulk Hogan.

Il secondo tempo, invece, è quello che si voleva vedere. In particolare piaciuto molto Michael Sheen che interpreta Aro, il leader dei Volturi. Qui posso solo lamentare gli esagerati occhi rossi del Clan dei Volturi e la striminzita parte di Jane, ritagliata per l’onnipresente Dakota Fanning, che in New Moon compare insieme all’altro bambino prodigio Cameron Bright (Alec).

Infine la New Moon Soundtrack Tracklist. I nomi sono grossi, anche se in alcuni casi le scelte sembrano fatte più in base alla suggestione dei titoli che all’efficacia della musica (Met Me On The Equinox, A White Demon Love Song, Satellite Heart, Monsters, The Violet Hour, Shooting The Moon, No Sound But The Wind). Ci sono i Muse che, dopo Supermassive Black Hole nella strepitosa scena della partita di baseball di Twilight, vengono riproposti con I Belong To You, poi si distinguono i Death Cab For Cutie, i Killers, i Black Rebel Motorcicle Club, gli Editors e, addirittura, Thom Yorke.

In ragione di quanto sopra mi sembra di poter dichiarare New Moon, nel complesso, un film pregevole. Nonostante all’uscita del cinema, come previsto, fiocchino gli inevitabili Twilight è stato meglio.

Annunci
commenti
  1. Imma ha detto:

    Condivido quasi tutto…suvvia Edward di profilo non ha affatto la testa quadrata…ha il nasino un pò schiacciato ;P

  2. Gabriele ha detto:

    “nasino un po’ schiacciato”?! sembra che la sua visagista lo abbia sistemato con una badilata in piena faccia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...