PER ME, BASTA CHE LEGGI

Pubblicato: 11 ottobre 2012 in Passioni

Dopo mesi di scrupolose riflessioni. Dopo aver analizzato i pro e i contro. Dopo aver letto centinaia di pareri in Internet.
Avevo detto no agli e-book.
Non mi si fraintenda: la logica avrebbe suggerito il contrario. E sotto tutti i punti.
Ma qualcos’altro ha avuto il sopravvento.
L’amore per l’oggetto libro. La devozione del collezionista. Il culto per il profumo della carta. L’attrattiva di una libreria sempre più stipata.
Il tarlo del Kindle (“IL” lettore di e-book), però, continuava a rodere, rumoroso. La passione per i gadget tecnologici, anche.
Così il 3 Agosto 2012 – vigilia del mio compleanno –, sopraffatto dalla forza del consumismo, mi sono detto: regaliamocelo, che male ci può fare? Al limite, se non ci troviamo… Beh, se non ci troviamo vedremo.
Amazon, poi, ci ha messo del suo, offrendomi una consegna – gratis – il giorno successivo. E un prezzo, tutto sommato, davvero ragionevole.
E così, il giorno successivo, ho fatto partire l’ordine. E, puntuale, il lunedì mattina, ecco il mio nuovo Kindle. Anticipato – e qui Amazon ci ha messo ancora del suo – da un paio di e/mail che mi avvisavano “preparati perché il tuo Kindle sta arrivando!” e “la spedizione è già in consegna!”.
Per leggere il mio primo e-book, però, dovevo attendere la fine del libro cartaceo che stavo leggendo, quindi l’attesa – poche ore – cresceva. E in più, entro un paio di settimane, sarei partito per le vacanze.
Così ho finito in tutta fretta La mamma del sole di Andrea Vitali e ho scelto con cura il mio primo e-book.
La scelta è caduta su Il bizzarro museo degli orrori di Dan Rhodes che, nonostante non sia stato un granché, mi sono divorato in quattro giorni. Ho continuato con Great Jones Street di Don DeLillo, finito in cinque giorni. Poi è stata la volta di Big Sur di Jack Kerouac, quattro giorni. Nicolas Eymerich, inquisitore di Valerio Evangelisti, sette giorni. La strada per Los Angeles di John Fante, sei giorni. Furore di John Steinbeck, tredici giorni e Conoscerete la nostra velocità di Dave Eggers in venti giorni. Quindi, dal 6 Agosto 2012 al 30 Settembre 2012, ovvero in cinquantasei giorni, sette libri. La mia media precedente era di un paio al mese.
Ma la maggiore rapidità di lettura è stato solo uno dei vantaggi di possedere un e-book.
La durata della batteria, per esempio, è ottima: da quando l’ho acquistato l’ho ricaricato soltanto tre volte.
Il prezzo dei libri, poi, è forse il vantaggio maggiore per chi legge molto: nove libri mi sono costati 39,91 euro, anziché i 101,30 delle rispettive versioni cartacee. Considerato che il Kindle mi è costato 89 euro, il suo prezzo è già stato quasi completamente ammortizzato. Praticamente gli e-book costano circa fra il quaranta e il cento percento in meno dei prezzi di copertina (molti classici della letteratura sono gratis).
Poi c’è il vantaggio dello spazio. Posso avere tutti i libri digitali che voglio senza nessun problema (sul Kindle ce ne stanno circa millecinquecento, ma se li acquisti da Amazon, loro te li tengono archiviati in the cloud anche se non li scarichi). Mentre ormai le mensole di casa mia sono stracolme, e a ogni nuovo libro cartaceo devo decidere con gran rammarico cosa portare in cantina. Certo, per chi invece possiede un salotto con parete di cinque o sei metri il problema non si pone.
Quindi? Tutto oro? Beh, non proprio. La libreria digitale in italiano, vista la diffusione enorme che stanno avendo i tablet e i lettori di e-book, è in continua crescita. Adesso, però, la scelta è limitata a soli circa quarantamila libri. Non sorridete, sono pochi, davvero. Se siete dei lettori di best seller nessun problema: i libri da supermercato ci sono tutti. Se invece amate qualcosa di più ricercato, beh, non troverete proprio tutto.
In conclusione?
In conclusione, in questi ultimi due mesi, fra regali e scambi su Anobii ho accumulato quattro o cinque libri cartacei e adesso ne ho iniziato uno (Cavie di Chuck Palahniuk). Ecco… Il mio Kindle mi manca già.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...